NEWSLETTER: PIANIFICARE GLI OBIETTIVI

01. DEFINIRE L’OBIETTIVO

Non tutte le newsletter hanno lo stesso obiettivo: in base al tipo di messaggio, è possibile definire uno o più obiettivi...

L’obiettivo deve essere definito in anticipo in modo da consentire la definizione della struttura del messaggio da veicolare, ma soprattutto del target di utenti a cui inviarlo.

Una newsletter può avere come obiettivo:
• la vendita di un prodotto o di un servizio
• la diffusione di notizie, aggiornamenti, informazioni
• la fidelizzazione dei clienti

02. STABILIRE IL MESSAGGIO

Il messaggio deve essere personalizzato in base al tipo di obiettivo prefissato.
Se l’obiettivo è vendere un prodotto o un servizio, il messaggio deve contenere uno sconto o una promozione che porti l'utente a finalizzare l'acquisto.
Se l’obiettivo è dare notizie e informazioni, il messaggio deve contenere curiosità, approfondimenti, consigli utili che incuriosiscano l’utente a cercare più informazioni.

03. IL CONTENUTO TESTUALE

Scegliere il contenuto testuale è importante per far in modo che gli utenti siano portati a leggere il messaggio fino in fondo.
I testi devono essere scritti in modo professionale, con un linguaggio semplice, immediato e diretto, privo di refusi che possano disturbare e dare la percezione di scarsa cura.

I copywriter studiano con originalità l’oggetto della newsletter: l’oggetto è il primo elemento che viene visualizzato e deve pertanto incuriosire l'utente ad aprire il messaggio. Solo così si avrà una maggiore probabilità che l’e-mail venga aperta e letta.

04. IL LAYOUT GRAFICO

Il design di una e-mail è in grado di accrescere il coinvolgimento dei destinatari e convertirli in clienti, guidando l’acquisto online e generando traffico all’interno deL sito web.

Il nostro team di grafici è esperto nella realizzazione di messaggi dall’aspetto pulito ed elegante, in cui ogni elemento è studiato e posizionato in modo funzionale.
Oltre ad essere graficamente accattivanti, attraenti e funzionali, realizziamo newsletter DESIGN RESPONSIVE, studiate e costruite per essere visibili anche dai dispositivi mobili (le statistiche riportano che oltre il 70% delle aperture avviene attraverso smartphone e tablet).

Dal punto di vista grafico le newsletter realizzate dal nostro team contengono i seguenti elementi:

05. LA CALL TO ACTION

Letteralmente una “chiamata ad agire”. La call to action racchiude il motivo per cui si invia un’e-mail.

Spingere i lettori ad eseguire un’azione, quale la possibilità di scaricare un catalogo, una brochure, una mini-guida, registrarsi ad un evento, ricercare informazioni, ottenere una prima consulenza gratuita.

La call to action deve essere graficamente studiata secondo linee guida specifiche e deve essere collegata ad un altro elemento chiamato landing page, una “pagina di atterraggio” che richiama graficamente il layout del sito internet aziendale ed è arricchita da strumenti funzionali quali:

Form contatti: una scheda che consente agli utenti di poter inviare una richiesta di informazioni, lasciando i propri dati di contatto (nome, cognome, telefono, indirizzo e-mail).

Chat bot: una chat attraverso cui è possibile lasciare una domanda e ricevere una risposta “in tempo reale”, sia con operatore che con risposta automatica. La chat raccoglie dati dei contatti e può essere archiviata e storicizzata.

06. PROFILAZIONE DEL TARGET

Significa saper comunicare alla persona giusta rispondendo alla domanda: a chi interessa il messaggio?
Leggi di più

07. PROGRAMMAZIONE INVII

Definire la programmazione per dare regolarità e professionalità alle comunicazioni.
Leggi di più

08. REPORTISTICA INVII

Consente di monitorare gli invii, stilare statistiche, ottenere elenchi di contatti che sono più propensi ad essere fidelizzati.

Attraverso veri e propri report, monitoriamo il lavoro svolto, dalla ricezione e l’apertura delle e-mail inviate, all’interazione degli utenti con i contenuti inseriti attraverso clic a link e/o download di materiali gratuiti (click through rate).

I report sulle campagne di invio consentono di analizzare statisticamente quali giorni e quali fasce orarie sono più predisposte di altre per l’invio e l’apertura
delle e-mail, ma permettono anche un controllo del numero esatto di utenti che hanno aperto il messaggio e hanno cliccato.

Le nostre campagne di direct e-mail marketing registrano, in media, una percentuale di APERTURA DEL 25% .

SCARICA IL NOSTRO
PORTFOLIO
SUL DIRECT EMAIL MARKETING

DOWNLOAD

Richiedi maggiori informazioni

ad UN NOSTRO ESPERTO